.
Annunci online

George
Blog per..male


Diario


7 marzo 2005

Meglio della Bossi-Fini

AMERICANI ASSASSINI!

Quello che è successo venerdì sera a Bagdad non può essere archiviato come un incidente.

La dinamica dei fatti e la testimonianza diretta di Giuliana Sgrena indicano esattamente il contrario.

Sia che abbia ragione Pier Scolari, il compagno della Sgrena, secondo cui “volevano ucciderla”; sia che sia trattato di un pesante avvertimento USA contro ogni forma di trattativa e di pagamento di riscatti, la cosa che ci pare da escludere è proprio lo “sfortunato incidente” di cui parla il comando americano.

D’altra parte, anche se per pura ipotesi così fosse, sarebbe questa la clamorosa conferma di quali siano i metodi brutali con i quali gli USA cercano di impaurire e terrorizzare un paese che resiste eroicamente alla loro occupazione.

www.iraqlibero.at

°°°

Occupazione , dunque , intesa come calpestio del suolo patrio da parte di chiunque non sia iracheno ed a prescindere da quel che faccia .Occupazione dunque anche da parte della Sgrena.Ma questi sono degli xenofobi ...I tecnici della Bossi-Fini hanno , evidentemente , molto da imparare dai maestri della Resistenza Irachena.




permalink | inviato da il 7/3/2005 alle 13:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


7 marzo 2005

Che idea

 

 

 

 

 

Che idea ...

Quale idea , non vedi che lei non ci sta

E'maliziosa ma saprà

tenere a bada un superbullo buffo come te

e poi che avresti di speciale

in fondo scusa tu che dai ...




permalink | inviato da il 7/3/2005 alle 12:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


7 marzo 2005

Tutto da solo

"Io governativo ? Ma se ho fatto cadere il governo Prodi ".Come vincere un congresso e perdere le elezioni.




permalink | inviato da il 7/3/2005 alle 10:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


7 marzo 2005

Sorda e grigia

La Resistenza si finanzia con i traffici.Spesso questi rapimenti servono a coprire e saldare transazioni d'armi e varie ed eventuali.Più che una resistenza,la chiamerei un impiego ad alto compenso.L'obiettivo è politico,certo: la bandiera è quella che conosciamo bene , quella che Longanesi definiva la nostra unica fede , la "Tengo famiglia".Non è mica una cattiva idea ,non avendo nulla da perdere,e avendo i contatti ed il know how giusti,mettersi a fare il resistente.Fai grano e sei pure un gentleman.Come i miliziani dell'Oas in Algeria:a quelli gli facevano svaligiare banche,a questi mettere le mani su buoni affari , esseri umani compresi.E non parlo solo di rapimenti.

Se avessero voluto ucciderli , lo avrebbero fatto completando il servizio.
Il Caso con uno già ammazzato e soltanto un grilletto da premere ? Chi li ha fermati,un refolo di coscienza ? Qual'è stato l'impedimento che ha salvato la Sgrena ?Finite le pallottole forse?Lasciamo queste astruserie appunto a chi vuol credere a Babbo Natale.
Sono stati anzi degli idioti a lasciare testimoni in vita.
Se avessero voluto ammazzarli lo avrebbero fatto con tre pallottole,una a testa , e poi avrebbero fatto saltare in aria l'auto.Una testa di legno irachena non manca mai e nessuna prova.
Semmai ho sentito che potrebbero esser stati i rapitori stessi a  mettere in allerta gli yankees.Magari Calipari li aveva fregati...
Non credo che volesse farsi ammazzare.E'che non ha resistito.
E'probabile che avesse fregato i soci del circolo resistenziale.Una mezza telefonata al check point amico e fanculo l'italiano furbo.Lo scrivono persino sui giornali di oggi.

Veleno ? No.Semmai realismo.Che non guasta anche se non fa volare.Ma preferisco ai vostri soliti sabbath levitanti e palpitanti.




permalink | inviato da il 7/3/2005 alle 10:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


6 marzo 2005

Zarqawi come Giuliana

Preso Zarqawi.Gli americani , notoriamente perspicaci come l'aver lasciato in vita testimoni nel caso Sgrena dimostra , non finiranno il lavoro neanche stavolta.




permalink | inviato da il 6/3/2005 alle 12:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


6 marzo 2005

Resistenza italiana

Cosa è veramente successo a proposito di Sgrena ed affini ? E' domanda da porsi ed a cui darsi una risposta , visto il mare di retorica e lacrime nel quale stiamo dapprima galleggiando ed ora decisamente soffocando.
Sgrena è stata liberata dopo il pagamento di un riscatto.Nessun soldato italiano è stato ritirato.Il conflitto tra professionisti in armi , con i loro reciproci contratti d'ingaggio , prosegue.Ad i rapitori il popolo della pace risulta , se pure gliene frega qualcosa , una pittoresca conventicola di fuori porta perchè loro guardano al grano e stop.Nessuna motivazione e natura politica al sequestro , visto il corrispettivo incassato.Il bottino , per l'Anonima irachena , è stato generosamente elargito dal fondo , nerissimo , dei servizi segreti militari.I quali , sovente , si procurano questi "nobili" , data la Sgrena noblesse oblige ..., quattrini con le attività innominabili che ben potete immaginare.Non crediate che le armi e gli obiettivi ai nobili resistenti vengano elargiti da Allah ...
Dunque,riciclaggio di denaro sporco per salvare l'infanta Sgrena ed ammazzamento del prode Calipari.Un eroe ? Un professionista,al limite.O uno sfigato , uno di quei pirlacchioni di sabauda ed impiegatizia gens che anelano tutta la vita ad avere la medaglia d'oro .Sul feretro.Forse per pulirsi la coscienza e per far dire ai figli "Quant'è buono e figo papà".In tutto questo il nostro Presidente , ineffabile muratorino da Bankitalia per tutti noi , tende le mani al morticino per trasmettergli il cordoglio del Belpaese.Il nulla eterno , in (oops)soldoni...
Pierre Scolari , intanto , è riuscito , resistendo e commuovendo , infine a non partire per l'Iraq prima che fosse tutto finito : un editore lo aspetta già. 
 
Nulla per nulla , un milione di dollari è l'unica cosa seria e realmente accaduta di tutta la storia.




permalink | inviato da il 6/3/2005 alle 12:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


6 marzo 2005

Le gabbie del Rosso

Umberto Ranieri , dei Ds , ieri sera su Rai 2 se n'è uscito con una curiosissima teoria della democrazia irachena.Sollecitato dal direttore Malgieri , ha elencato le seguenti cose.

Di democrazia si potrà parlare solo quando si avrà una Costituzione scritta.La legittimazione di una democrazia non passa dal voto e dalle istituzioni democratiche funzionanti bensì dall'esistenza di una Costituzione redatta da una Costituente , scritta e rigida.Una Costituzione democratica nella quale sia dato ampio risalto e , soprattutto , posto garantito nei gangli dello Stato a tutte le componenti etnicoreligiose di un paese.Il riferimento è ai sunniti , ca vans dire ...
Evidentemente il nostro cacaglia rossiccio(scuso per il Travaglio style ma va di moda e fa "cuore dello stato" se proprio non dell'argomento..) pensa al modello libanese,con i posti assegnati e divisi tra le comunità per legge, esempio fulgido di immobilismo spartitorio antidemocratico e figlio del servaggio di un paese al vicino colosso siriano,credendo di parlare della Costituente italica del '48.Capita quando si crede di dover avere una opinione purchessia diversa e pura da contaminazioni.
No , perchè , caro Malpelo , la democrazia è numero.E se gli sciiti sono la maggioranza nel paese lo sono anche nel Parlamento.La battaglia non è dare ai sunniti la presidenza delle Ferrovie per diritto naturale.Quanto far sì che tutti abbiano accesso liberamente all'indirizzo politico del paese.E lasci perdere questa equazione Democrazia=Costituzione.I giuristi di common law le riderebbero in faccia.




permalink | inviato da il 6/3/2005 alle 11:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


5 marzo 2005

La ballata tragica dei Sigg.ri Nessuno

"Noi volevamo soltanto dire a Gullotta che con quella fiction lui aveva falsificato la storia e che si era reso protagonista di un brutto telefilm". In soccorso di Gullotta si e' schierato prontamente anche l'amico Fausto Bertinotti secondo il quale "in questo partito c'e' un grado di intolleranza che e' insopportabile".

°°°
Meno male che ci vuole Bertinotti per ribadire un principio di civiltà.Da soli non ci arrivano , i nuovi "eletti" da non si sa chi per fare non si sa cosa , reclamanti con la forza dell'ugola(non del pensiero) il diritto a sprangare.
Per questi qualsiasi cosa vada fuori canone ed esca dall'immobilismo è periglio , dimonio.
Come dei cardinali qualunque.
Per loro , revisionismo è andare oltre l'abaco al quale si son abbarbicati.
Sentono una minaccia in tutto quello che , nella loro visione manichea , destabilizza il lascito di Bene assoluto di cui si sono autochiamati eredi unici e soli.
Moriranno da soli come delle Wanna Marchi povere e credulone in qualche loro evocazione tragicomica del passato che non gli appartiene .In qualche stanco voodoo ad esorcizzare il futuro,l'evoluzione, il nuovo che arriverà inesorabile lasciandoli ai margini con la loro irrilevanza ed inconsistenza.Sono spettri carnascialeschi già ora : al massimo , gli si ride in faccia e si passa alle cose serie.I sigg.ri Nessuno.




permalink | inviato da il 5/3/2005 alle 12:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


5 marzo 2005

A mezzi

Autorevoli esponenti dell'intellighentia pacifista come il direttore del Manifesto e Fausto Bertinotti hanno rivendicato al popolo della pace , e quindi a sè , il cinquanta per cento della liberazione di Giuliana Sgrena.Suppongo facciano a mezzi , con soci come il segretario alla guerra Letta , sia anche per il riscatto che per  l'esecuzione di un suo/loro scherano.Berlusconi , intanto , ha richiamato gli ambasciatori con l'approvazione di Pierre Scolari e del pueblo arcobaleno.Che non vedeva l'ora di dichiarare , finalmente , guerra all'America.




permalink | inviato da il 5/3/2005 alle 10:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


4 marzo 2005

Oriana for Ciampi

Comunque la pensiate , firmate l'appello di Libero per Oriana Fallaci senatrice a vita.

Le idee sono diverse.Ma il merito va riconosciuto.

 

 

 

 

Aderisco all'appello di Libero affinchè Carlo Azeglio Ciampi nomini Oriana Fallaci senatore a vita

 




permalink | inviato da il 4/3/2005 alle 12:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6  >>  
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Mailing list
Socrate libero
Ultra
Scripta
Rive gauche
Blogging for blogging
Conversazioni con Nemo
Siamo tutti curdi?No
Occhio a George
Dalla parte del torto al moralmente inferiore
Free Barghouti
Besame Giuda
Se questa è una pena
Doctor J

VAI A VEDERE

Giornalettismo
Arsenale Antifascista
Em.ma
Syd Barrett
LaBlogspia
Carmilla
Radicali
Ricordiamocene
Cecenia sos
Il sig.Gallo
Zanna-da leggere
Dinamico trio
Insolitacommedia
Daw
Dandy
Miele
Rolli
Europa
Edoneo
Camillo
Ghirone
Oiraid
Panther
Bella Ciao
Il Salotto
Harry
Eremo Eretico
Liblab
Azione parallela
Watergate
Olifante
LottaContinua
Fetish
Comunitarismi
M


 
Dedicated to Mr. Arnold Layne








TEPPISMO BLOGGHISTICO GRATUITO
"Erotismo dialettico "by Tequila

L'impotenza della sinistra nei '70 si chiama Lotta armata.
Oggi , Marco Travaglio
.







IL POLITICO DELL'UTRI E' SEMPRE CREDIBILE DI PER SE'


L'UOMO DELL'UTRI HA DIRITTO DI VIVERE PIENAMENTE LA PROPRIA INNOCENZA

 

 

 

 

 




 

 

 

 

 

 


LIBRO FIRME A SOSTEGNO DELLA LIBERAZIONE DEL SIG.M.BARGHOUTI

Firmate per la liberazione del sig. Marwan Barghouti
Nome e cognome : **
Il mio recapito è : **
Il mio messaggio è : **
Commento:
This message is private

 

Barghouti:free or not free
Siete d'accordo con la liberazione di Marwan Barghouti ?

Si
No
Si , ed il perchè lo allego nei commenti
No , ed il perchè lo allego nei commenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Poll
Eutanasia:si / no

Vivere soffrendo per i vivi
Vivere soffrendo per Dio(e derivati)
La morte è una libera opinione come qualsiasi altra
La morte è mia e la gestisco io
La vita è tua ma la gestisco io,che ti amo


Current Results

 

 

 

 


 

andykaufman@libero.it

Garantismo selvaggio , dalla parte del torto