.
Annunci online

George
Blog per..male


Occhio a George


14 novembre 2004

De bello Gallico:domande e risposte con Max Gallo , redattore del Riformista

 

 

 

De bello Gallico:domande e risposte con Max Gallo , redattore del Riformista.Che si ringrazia della cortese disponibilità.

@@@

1) La gente si fa un vanto di essere sgamata rispetto i media e pensa che giornali e tv siano il nulla ,pur credendo a tutto ciò che dicono.Pensi davvero quindi che non sia un torto rifilargli la verità a chi si aspetta un torto ben costruito ?
La verità non esiste
2) La deontologia del giornalista.Ma non basta il mercato ?
Perché c’è altro?
3) Peppino Caldarola , sul Riformista , ha chiesto alla sinistra un gesto di coraggio nel , quantomeno , tastare il corpaccione di Sharon e soci nella Knesset “unita”. Non è stato fatto lo stesso con la solidarietà nazionale agli omissis sui golpe dell’Onorevole Moro ?
L’Italia è una repubblica fondata sugli omissis
4) Polito se l’è presa perché un suo giornalista , tu , gli ha riferito che per vox populi(me) ricorda più Porfirio Rubirosa che Massimo D’Alema ? E’ un complimento per chi ha frequentato Repubblica essere immune dallo scalfarismo , non credi ?
Immune, tranne la passione per l’aria condizionata
5) Se scrivo al Riformista risponde Castaldi.
Magari
6) Se leggo l’Indipendente trovo Castaldi.Ma non sarà che la stampa italiana è fuori casa ,oltre il giardino ?
Sì, è a guardare la televisione
7) Napoli è l’Iraq d’Italia. Elezioni e capipopolo quante e quanti ne vuoi . Ma chi resiste ?
Al Chiattill, lui sì che non perdona
8) La differenza tra le unioni di fatto ed i mariti & mogli consisterebbe solo nel marchio in ditta.Se lasciassimo alle Chiese il copyright del termine matrimonio,ci risparmieremmo la moltiplicazione dell’identico ?
L’importante è moltiplicarsi
9) Ferrara è diritto di cittadinanza a Dio ?
Direi di sì
10) Bertinotti ha completato la transizione al socialismo.E’diventato ottimista.
Con l’aria vagamente di sinistra
11) Puoi dire quello che vuoi di veramente crudele verso un tuo collega.Con il vantaggio che ti crederebbero subito , i diretti interessati , e che questo blog non lo legge nessuno.Non di un blogger perché penserebbero che li hai linkato ai preferiti.
Cofferatiano!
12 ) Ti ho attaccato ferocemente per un tuo inciso su Battisti.Ti sei sentito per un attimo come John Lennon nell’autografare “Double FANTASY” a Mark Chapman?
Diciamo che mi hai spinto ad acquistare un paio di libri sul caso (uno era citato sul tuo blog), effettivamente alcune circostanze sono piuttosto oscure e diciamo che sarei per un nuovo processo. Ma politicamente non credo di aver cambiato idea. Fatico a trovare cosa ci sia stato di politico nella eventuale attività criminale di Battisti.
13 ) Depenalizzazione dei reati d’opinione a mezzo stampa.Occorreva il tintinnio di manette per e nonostante , per la grande stampa borghese delle magnifiche sorti e progressive , Jannuzzi ? Per Scalfari avrebbero fatto direttamente l’indulto.
Mi sa di sì
14) Il Riformista non parla mai di droghe.Siete ancora sull’Amato Piave del moderare l’embrione per renderlo intelligente ?
Moderando moderando, io intanto fumo
15) A finire , la seconda squadra di Napoli che si mette a miracol mostrare facendo Zemanlandia ed appiedando Palummella e Rambone.O pagando persino l’affitto ?
Ora non esageriamo.

 




permalink | inviato da il 14/11/2004 alle 22:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


25 ottobre 2004

Radicale homini lupus-Balla con Panther




 



Scrivi Radicale , leggi Panther sul Cannocchio.In curiosa contemporanea alla pubblicazione sul Riformista di oggi dell'intervista -visto da destra  , rilasciata precedentemente al sig.Watergate , un visto da sinistra dalle parti di George.

Buona lettura

°°°°

1-Ti definisci un liberalsocialista.Ora,senza voler violare la tua privacy,morettianamente un liberalsocialista che fa ?Per chi vota ?Come si regola ?

Caro mio, un liberalsocialista morettianamente non fa proprio nulla, altrimenti come farebbe a definirsi tale? I liberalsocialisti, in Italia, sono attualmente dispersi in più partiti e quindi si regolano di conseguenza. Per quanto mi riguarda, ho sempre votato per i radicali alle politiche e alle europee. Alle amministrative, invece, ho votato Unione Democratica (il partito di Maccanico poi confluito nell'Asinello e poi ancora nella Margherita) e Democratici di Sinistra.
Nel futuro, mi piacerebbe votare per un partito liberalsocialista di massa. Si può chiamare Partito Riformista o Partito Democratico o come cavolo ti pare, l'importante è che sia un partito deprodizzato che sappia fare a meno di Bertinotti e compagnia brutta.

2-Solidarietà ad Indymedia senza se e senza ma

"Non sono della tua idea, ma sono disposto a dare la vita perché tu possa esprimere la tua opinione". E Indymedia non la frequento nemmeno...


3-Solidarietà a Fascimedia senza se e senza ma

Esiste pure Fascimedia, adesso? Stesso discorso fatto per Indymedia. Repetita iuvant, sed stufant...

4-Grazia a Priebke.Hai due buoni motivi per non pronunciarti.Me li illustri?

Primo: non ho la necessaria serenità quando si parla di un nazista.
Secondo: non vorrei essere battuto dall'avvocato Carlo Taormina in tolleranza ed equilibrio.
Ma fategli incontrare almeno la moglie a quel povero diavolo d'un nazista....

5-Emma Bonino batte sempre il tasto della democrazia e Stato di diritto congiunti per tutti i paesi del mondo.E'mai stata in Italia ?

Sì, mi sembra strano che tu non te ne sia accorto. Sono praticamente trent'anni che sfracassa i maroni a tutti gli italiani. Te la ricordi in manette? E poi imbavagliata? E poi a dormire per strada? Sono trent'anni che denuncia il regime di disinformazione, l'invadenza clericale, il potere partitocratico-sindacatocratico parassitario, per non parlare della corruzione, del malaffare, ecc. ecc. ecc.

6-In questa prospettiva ,di democraticizzazione espansa e magnificamente progressiva,veniamo,noi Belpaese, prima o dopo Cuba ?Prima o dopo i Territori palestinesi ?

E' vero che della nostra Costituzione repubblicana tutti i giorni si fa carne di porco, ma non esageriamo adesso... Veniamo prima di Cuba e dei Territori palestinesi senza dubbio, ma davanti a noi stanno tutte le democrazie dell'Occidente evoluto, anche la Spagna che è una democrazia giovanissima.

7-Castro mi è simpatico.Uno splendido ..enne,sempre morettianamente parlando,uomo di potere. Lo trovi grave ?Guarda che l'alternativa era Meyer Lansky…

Forse adesso che è caduto e si è rotto il ginocchio e il braccio ti sta ancora più simpatico...
A me non interessano le alternative del passato (mafiosi e finanzieri collusi), ma quelle del presente. A me sta molto simpatico Guevara, invece, non il "Che", ma suo nipote, Canek.
<< Cuba è una dittatura - ha scritto in una lettera al settimanale messicano Proceso - nella quale si perseguitano i poeti, i liberi pensatori, i sindacalisti e gli omosessuali. Guidata da un uomo a cui il potere e la gloria hanno fatto perdere il senno. La rivoluzione cubana - dice - non è stata democratica perché ha generato in sé le classi sociali destinate ad impedirlo: la rivoluzione ha partorito una borghesia, apparati repressivi disposti a difenderla dal popolo e una burocrazia che questo popolo allontanava. Ma soprattutto - aggiunge - è stata antidemocratica per il messianismo religioso del suo leader. Ergersi a salvatore della patria è un discorso: esserlo, per sempre, un altro. È vero, Fidel liberò Cuba dalla banditesca dittatura di Batista, ma con la sua ostinata permanenza non è riuscito ad ottenere altro che diventare, lui stesso, un dittatore. In qualche momento del suo percorso, Fidel Castro ha cominciato a credere in se stesso: non bastandogli, ha obbligato tutti noi a credere in lui. Invece di combattere per una società scettica, critica e di libero pensiero, ha applaudito la credulità, la sottomissione e l'obbedienza assoluta del suo popolo. Tutto quello che contestava del vecchio regime, lo ha riprodotto triplicato nel "nuovo" >>.

Ecco, io vorrei che i giovani no global, disobbedienti e pacifisti leggessero queste parole, invece di sventolare acriticamente la bandiera di Cuba ed inneggiare ad una rivoluzione e ad un comunismo che hanno prodotto solamente oppressione, conformismo, miseria.

8-Il punto debole dei radicali ,a mio avviso,è sempre stato quello di parlare più di legalizzare lo status quo che di liberalizzare la  " devianza ".Non credi che funzionerebbe di più ,in un paese  di "panza",che vuole essere "convinto" come questo, dargli ,al pigro votante errante,una giusta causa piuttosto che la libertà di scelta ?

Punto debole? E' invece il punto di forza, l'essere radicalmente e coerentemente liberali.
Ma che dovremmo fare? Convincere tutti gli italiani che è cosa buona e giusta farsi uno spinello?
Oppure che è figo divorziarsi e crearsi più famiglie alla Berlusconi o alla Costanzo?
No, noi non siamo un partito-chiesa e se da domani nessuno divorziasse, abortisse, fumasse canne, mica ci strapperemmo i capelli dalla testa. Rispettiamo le libere scelte individuali sempre che le stesse possano liberamente avvenire. La libertà non è dei pigri e non voglio costringere nessuno ad essere libero, ma finché ci sarà una sola persona discriminata o criminalizzata per le sue "devianze", mi sentirò criminalizzato e discriminato anch'io. Per questo lotterò al loro fianco, siano essi gay, drogati, immigrati, ecc. ecc.

9-Bertinotti è amico d'Israele perché ne vuole e rivendica l'esistenza.Ma è così difficile sentire,più che capire con la mente,che le rivoluzioni non si fanno senza e contro gli ebrei ?

Bertinotti rivoluzionario? Che bella barzelletta...
Ma cosa vuoi? Pure Marx era di origine ebraica, ma parlava male degli ebrei. D'altronde nella prima metà del Novecento gli ebrei venivano classificati ora come i rivoluzionari comunisti, ora come i maggiori artefici del complotto giudaico-massonico-plutocratico. E purtroppo anche oggi sia a destra che a sinistra (ma pure al centro) la diffidenza o addirittura l'avversione contro gli ebrei è molto diffusa. Emblematico ciò che è successo all'Università di Pisa, giovedì 13 ottobre (impedita la conferenza di Cohen, consigliere dell'ambasciata israeliana).
Sappiano i fascisti rossi che la prossima volta non se la caveranno così a buon mercato.
In uno stato liberaldemocratico i nemici delle libertà finiscono in galera.

10-L'Unione Sovietica non mi è mai piaciuta a pelle.Gli States mi sono indifferenti.La Francia mi piace,persino.Gli inglesi,penso a Syd Barrett.Come faccio a fare politica senza le passioni forti ?

Ascolta la programmazione notturna di Radio Radicale. Io la ascolto da anni e anni. Ci sono alcune registrazioni d'archivio (comizi, dibattiti, interventi parlamentari) che ti appassionano e ti fanno ballare il cervello più di un concerto rock. Poi ascolti pure i Requiem di Mozart e la tua anima si eleva verso l'Infinito...

11-I fratelli Rosselli,Ernesto Rossi,Giacinto Pannella:il filo c'è ma è la tv che lo spezza ?Basta alla storia della politica italiana che Mentana non lo faccia vedere ?

Come diceva Sciascia, purtroppo siamo un popolo senza memoria. Infatti chi se lo ricorda che negli anni Ottanta Sciascia fu un deputato radicale? I Mentana, i Vespa (che Dio ce ne liberi...), i Costanzo, i Santoro hanno ed hanno avuto le loro responsabilità, ma questo popolo che dimentica finanche sè stesso è il principale responsabile dei propri mali e dell'oblio della nostra storia politica. E poi, caro George, in quanti siamo a conoscere Carlo e Nello Rosselli ed Ernesto Rossi? Pochi, troppo pochi, soprattutto a sinistra...

12-Radicali e la sinistra.Qua ti dò carta bianca.Collassiamoci insieme.Basta che non scrivi al Bambino Gesù

Io comincerei col dire: Radicali e il resto della sinistra (con buona pace di Daniele Capezzone).
Purtroppo da dieci anni a questa parte, si è consolidato in Italia un bipolarismo che non ha nulla a che fare coi bipolarismi di stampo europeo. Personaggi di destra te li trovi a sinistra e viceversa. I democristiani, invece, te li ritrovi dappertutto. Ecco, io ricomincerei a mettere ognuno al suo posto e i radicali, in questo nuovo quadro di riassestamento del sistema, non possono che stare a sinistra.
Una sinistra rinnovata, laica, che non rimanga ostaggio del massimalismo e che al tempo stesso non scada nel moderatismo.
Una sinistra libertaria, capace di riformare radicalmente la società italiana e che sappia dare risposte alle nuove istanze. Ma insomma, Prodi può garantire un approccio diverso dal centrodestra su materie come la droga, i diritti degli omosessuali, la ricerca scientifica, la fecondazione assistita, le adozioni (solo per citarne alcune)?
Davvero in compagnia di Bertinotti si pensa di poter dare risposte nuove, nuove forme di tutela a quella gran massa di lavoratori giovani che vivono nella precarietà?
Davvero l'attuale centrosinistra sarà così europeista da avere come orizzonte gli Stati Uniti d'Europa?  E s'impegnerà al 100% per l'ingresso nell'Unione Europea della Turchia e di Israele? E che tipo di rapporti intende intrattenere con gli U.S.A.? E con Cuba?
Non parliamo poi di riforme istituzionali o di welfare...
Mi auguro che queste domande se le pongano anche i leader della sinistra riformista.
Sono solo alcune delle questioni che dovrebbero indurre ad un profondo ripensamento delle alleanze: un programma riformista poco ha da spartire con i conservatorismi centristi ed estremisti. E' una vita che mi sembra di praticare nel deserto, anche se ora mi sembra di scorgere una piccola oasi: speriamo che non sia un miraggio...

13-Per finire:credi alla resurrezione politica in nome della Giustizia ?No,perché io penso che sarebbe giusto ristoro per il sig. Andreotti , dopo la vessazione giudiziaria subita , assegnargli la Presidenza della Repubblica.

Perdonami, ma sto vomitando...

14-P.P.Pasolini.Da trent'anni c'è la gara all'accaparramento post mortem.Ora lo vuole la destra che lo ha ucciso all'Idroscalo e boicottato la sua "pornografia",distruggendo le sale dove andava in onda.Ora lo rivendica la sinistra,che i culattoni li buttava fuori dal partito e dalla società civile.Vuoi vedere che invece era proprio radicale ?A me non entusiasma il suo timore antimodernista.Sei d'accordo a prendercelo noi libertari prima che anche i magistrati ,che lo hanno perseguito per tutta la sua vita,abbiano la loro Damasco ?

Pasolini era un comunista eretico e con una profonda formazione cattolica. In un paese come l'Italia non poteva non ritrovarsi, alla fine, che a dialogare con i radicali.
"Dunque tale potere si accinge di fatto ad assumere gli intellettuali progressisti come propri chierici. Ed essi hanno già dato a tale invisibile potere una invisibile adesione intascando una invisibile tessera. Contro tutto questo voi non dovete far altro (io credo) che continuare semplicemente a essere voi stessi: il che significa essere continuamente irriconoscibili.
Dimenticare subito i grandi successi: e continuare imperterriti, ostinati, eternamente contrari, a pretendere, a volere, a identificarvi col diverso; a scandalizzare; a bestemmiare".
E' la parte finale dell'ultimo scritto di Pasolini, quel discorso che non riuscì a tenere al congresso radicale di Firenze del 1975 (morì proprio in quei giorni). Direi che non siamo noi a prendercelo, ma lui che ci consegna la sua eredità. Da comunista, da cattolico, da omosessuale, non da radicale.

15-Scrivi su Agenzia Radicale.Ma Rippa, lo scissionista della fame nel mondo,non era uno dei compagni che sbagliano ?

Stai parlando di più di vent'anni fa, quando Rippa e De Cataldo abbandonarono il congresso di Bologna in polemica con Pannella perché contestavano la proposta di ordine dei lavori incardinata su sette commissioni, tutte legate con diverse angolazioni al problema "sterminio per fame". Tutti prima o poi sbagliano ed anche Pannella non è infallibile. E poi Rippa è veramente simpatico, spero di incontrare a breve anche Spadaccia. Molte divisioni oggi non hanno più senso.

16-Chiudo sul serio.Guantanamo:radicali silenti.Perchè rompiamo a tutti ma agli americani no.L'ha detto un Kompagno.La prova è che in Cecenia le diamo sù a Putin per rivendere i barili a Bush.Poche storie ed una risposta di raccoglimento
In memoria di Russo

Su Guantanamo dobbiamo rompere le palle, hai ragione tu. La prova citata è veramente ridicola. Comunque voglio ricordarti che agli U.S.A. abbiamo spesso rotto le palle e continuiamo ancora a farlo. Sulla pena di morte, sul Tribunale Penale Internazionale (gli U.S.A. non si sono ancora posti sotto la sua giurisdizione, fatelo!), sulla messa al bando della clonazione terapeutica a livello internazionale di cui si discute proprio in questi giorni alle Nazioni Unite. E non ci siamo nemmeno dimenticati del Patriot Act...
Per noi gli U.S.A. non sono il Paradiso terrestre, non ci porremo mai nei confronti degli Stati Uniti come per decenni si sono posti (e prostrati) i comunisti nei confronti dell'U.R.S.S..

 




permalink | inviato da il 25/10/2004 alle 10:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


12 ottobre 2004

ALSO POST ZARATHUSTRA


 


 


 

ALSO POST ZARATHUSTRA


 

1-Non le sembra quantomeno singolare che di entrambi si dica "nazisti" ,pur partendo da posizioni diametralmente opposte ?


Non mi sembra singolare... Costoro usano il termine "nazista " associandolo al "male" e alla "disumanita' "come è stato insegnato loro al catechismo ebraico fin da piccoli... Nel suo caso hanno ragione , nel mio , prendono un abbaglio , che' sono un non-violento ed amante della vita...solo , la loro consapevolezza martoriata non riesce a percepire il profumo di gigli e di rose da dietro il velo della mia durezza...


 

2-Leggendola,pare spesso di scorgere una sorta di invito allo "sragionare".Ovvero abbandonare la prudenza del raziocinio per un "va dove ti porta il cuore"di sicuro effetto melodrammatico.Emozionarsi serve ?Anche ai palestinesi ?


Io sono la coscienza critica piu' elevata mai apparsa da decenni in Italia.. forse dall'epoca di Pasolini , che oggi , probabilmente , direbbe le stesse cose che dico io riguardo agli ebrei..Come fa a confondere per "sragionamento " , cio' che si avvicina di piu' alla verita' ? Forse con l'arma della malafede ?


Il suo riferimento irrisorio( nel senso che irride ) ai palestinesi è in stile...


A costoro non rimane che lo sragionamento ( non sono i primi popoli che a contatto con la perversione ebraica hanno questo tipo di reazione e lei lo sa benissimo )... avete tolto loro financo la speranza , pero' continuate a calunniarli in giro per il mondo con il vostro potere finanziario e mediatico...


 

3-"Quelli di loro che hanno scelto l'assimilazione capiranno finalmente che non gli serve a niente cercare di essere la coscienza del mondo".Questa è una affermazione di Ariel Sharon datata 1982,riferita agli yids.E' il richiamo all'ebraismo come Fort Apache :una chiave puramente difensiva.Me la spiega nella sua ottica di ebrei all'assalto,Sturm und drang,sempre e ovunque.


Che cosa le devo spiegare ? Per esperienza annosa , a me di quello che dicono gli ebrei non me ne importa nulla...Non si immagina quanto conosca bene la capacita' di depistaggio , di fuorviamento e di malafede di quel tipo di menti....


Una dichiarazione di Sharon ? Chissa' quale è il suo vero scopo , quando Sharon fa una dichiarazione....a non credergli non si sbaglia mai...


 

4-Razza della mente:questa l'opzione da lei prediletta per cogliere il giudaismo,questo rompicapo.Può illustrarmela come se fossi un gentile ?


L'ho illustrata piu' e piu' volte ai gentili , e , lei , dato il livello sociologico di conoscenza che mostra di possedere nei miei confronti e di quello che ho scritto anche in un lontano passato ( interessante , no ? c'è qualcuno che mi ha "studiato" a fondo , c'è di che esserne orgogliosi..) dovrebbe conoscere gia' bene...


Per cortesia lo ripetero' riportando per intero la definizione dell'incolto che pero' cosi' bene colse il concetto e che trovo' la prima volta che la lessi , la mia completa adesione :


" Il nostro orgoglio razziale non è aggressivo se non per quanto concerne la razza ebraica. Ricorriamo al termine razza ebraica SOLO PER COMODITA' PERCHE' IN REALTA' E DAL PUNTO DI VISTA GENETICO UNA VERA RAZZA EBRAICA NON ESISTE Esiste, tuttavia, una comunità alla quale, in effetti, il termine può essere applicato e la cui esistenza è ammessa dagli stessi ebrei. Trattasi del gruppo spiritualmente omogeneo al quale aderiscono di proposito gli ebrei di tutto il mondo, indipendentemente dal luogo in cui si trovano e dal paese in cui risiedono; e a questo gruppo di esseri umani noi diamo il nome di razza ebraica. Non si tratta, si badi, di una entità religiosa, benché la religione ebraica serva loro da pretesto per presentarsi come tali; e non si tratta neppure di un insieme di gruppi, uniti dai legami di una religione comune.


La razza ebraica è in primo luogo e soprattutto una RAZZA ASTRATTA DELLA MENTE. Si riconosce che ha le proprie origini nella religione ebraica, e questa religione, inoltre, ha avuto una certa influenza nel formarne le caratteristiche generali; nonostante tutto ciò, comunque, non è in alcun senso della parola un'entità puramente religiosa, in quanto accetta in condizioni di parità sia gli atei piú decisi, sia i piú sinceri e praticanti credenti. A tutta ciò si deve aggiungere il legame che è stato forgiato da secoli di persecuzioni, benché gli ebrei abbiano opportunamente dimenticato che sono stati essi stessi a provocare tali persecuzioni. Né gli ebrei posseggono quelle caratteristiche antropologiche che possono distinguerli come una razza omogenea: D'altro canto, non si può negare che ogni ebreo del mondo abbia in sé alcune gocce di puro sangue ebraico.


 

5-Noah Chomsky difese il diritto alla parola di Faurisson.Gestirebbe,lei, l' "Arsenale Sionista" ?


Noah Chomsky difese la liberta' di parola di Faurisson perche' è un ebreo che ha tentato per tutta la vita di de-giudaizzarsi..gli auguro di riuscirci pienamente prima di morire.... Che c'entrerei io con l'arsenale sionista ?

Sarei come l'acqua santa a casa del diavolo...

CLASSICO ESEMPIO DI DOMANDA FURBA E TENDENZIOSA.....


6-Rispondendo alle mie domande,il retropensiero sull'intervistatore ha fatto capolino in una qualche forma di ritrosia a chi si sa buio e tenebra avvolgente oppure la verità renderà liberi tutti,compreso lei ?


Piuttosto... ho risposto egualmente alle domande poste da uno CHE SI SA , buio e tenebra.... Non cerchi di rovesciare la verita' come fate sempre... con me non attacca...E' lei il " vampiro " , qui....


7-Lei mi ha convinto.Mi dice come smetto di essere ebreo ?


La strada è quella che indico' Marx agli ebrei ( Ricorda la Questione Ebraica con Bruno Bauer ? Forse riuscendoci in proprio ) ed anche Freud ( che si invento' Mose' egiziano e non ebreo probabilmente sperando di esserne discendente e quindi non ebreo )... Appena uno ha vero cervello , la smette con il giudaismo....Freud sembra che non ce la fece , che rimase per tutta la vita un adepto del B'naith B'rith o come cavolo si scriva...


Il mio consiglio ? E' semplice... SMETTERLA e basta...un paragone calzante è quello di farla finita col tabagismo....


 

8-Le Brigate Internazionali antisioniste:la strada dell'eccesso porta al Palazzo della saggezza ,al Palazzo d'Inverno o al Palazzo di vetro per un Mandato bis ?


ECCESSO ? Le brigate antisioniste internazionali sono l'unica strada realistica affinche ' l'Europa non risulti presto schiacciata tra il sionismo yankee , quello russo e le mire della potenza nucleare Israele...


Oggi l'Europa è stretta da una tenaglia a tre ganasce... L'Islam sarebbe il suo naturale alleato in questa lotta per la sopravvivenza , ma gli ebrei lavorano bene per confondere le acque....


 

9-Zarathustra ha cofondato Naviganti Attivi.Lì non può(potrebbe) più scrivere per statuto,dopo le bacheche/ghetti ad personam e le accuse di mestatore razzista.Ne è il "palestinese" o l' "ebreo" ?


Nessuno dei due... Io sono Zarathustra... del tutto fuori dal gioco meramente umano della vittima-carnefice...


 

10-Il Campo Antimperialista appare nei suoi scritti recenti sempre più presente come riferimento politico.Ritiene credibile ,secondo la sua esperienza dell'ultrasinistra,ignorarne a quelle latitudini l'esistenza,come ad esempio ostentano gli esponenti di Tribù Ribelli che pure non ne sono dissimili nei contenuti e sono chiamati ,da Pasquinelli & friends,compagni sul web ? Timore di apparentamenti politicamente scorretti come il  mettersi proprio al suo di braccio ?


Io non ho paura di niente... Se nel Campo Antimperialista c'è gente che dice cose che mi sembrano giuste , le approvo e le suffrago come ad esempio le molte idee interessanti di LoSurdo o Bernardini di Teramo ( docente di Diritto Internazionale ) o di Costanzo Preve...


Pasquinelli dice anche cose interessanti pur se si definisce marxista-leninista e le migliori le dice quando riesce a deideologizzarsi un attimo....


11- Voterà di nuovo Ulivo,magari desistendo come Egalitè,o si asterrà resistendo come Dark ?

Visto che ho resistito a berlusconi e nonostante la sua facciaccia propinatami per tre anni , sono ancora vivo..... e che al potere ce l'hanno mandato quegli altri idioti , bertinotti in primis , stavolta potrei anche astenermi...


 

12-Berlusconi e Bush jr sono ebrei,ha dichiarato spesso.Bertinotti l'ecumenico s'incastra nel vecchio puzzle Capitale/Classe operaia uniti per la stella?Di Davide,intendo.


 Lei non ha alcun dubbio che le cose stiano effettivamente cosi'.. Cosa spera di ottenere con queste domandine tendenziose ? Lo sa cosi' bene che Bertinotti e il suo giornale prendono dei bei soldi da Toaff....


13-Ha notato che il termine "straccioni"riferito ai palestinesi  è adoperato esclusivamente dai loro supporter?A me ricorda l'Helter Skelter di Charles Manson,dove il "nigger"veniva reificato come braccio secolare e a tempo per il nuovo ordine dei prescelti bianchi.Vero che non affascina,per quelle parti, il paese normale a la D'Alema rispetto al sogno di ,almeno,pareggiare i conti con la Diaspora 2 ?


Io non so rispondere a questa domanda perche' è troppo confusa grammaticalmente e semanticamente...


Magari me la faccia prima spiegare dalla cervellona nikita che disse : "o che belle domande "!!


14-Mi hanno accusato di understatement nella precedente intervista.Ma sono sicuro che lei non pensi che le abbia fatto sconti.Sono vittima del pregiudizio anch'io ?  


Quale era la precedente intervista ?


 

15-Maimonide,Spinoza,Abramo.Quest'ultimo è ancora il mistero kierkegaardiano del senso dei sensi,il nonsense ovvero,il perché dei perché dell'esistenza oppure questa ha davvero un senso possibile ? Sfoggi pure.


E' lei che sfoggia... Di Kirkegaard penso che rappresenti il pericolo piu' grande per la psiche che si esercita sulle questioni filosofiche.. un totale cedimento orrorifico all'idea nichilista avendone abbandonato tutti gli antidoti di cui era dotato...

( lo paragoni a Nietzsche che è indicato di essere un nichilista quando in verita' fu uno dei piu' eroici lottatori contro il nichilismo )... Abramo ? Un rozzo pastore con deliri schizofrenici che non aveva trovato di meglio che intortare i suoi simili... Riuscire a far passare un mero tradimento sessuale per " la voce di Dio " è stato uno dei piu' assoluti capolavori della mente ebraica.. forse neanche la menzogna dell'apertura delle acque da parte di Mose' , gli sta alla pari...


16-Egalitè,Alex,Lucia.Ma scommetto che è con Marcos che ha dato tutto se stesso,sino a confessargli affetto pubblicamente.Riaprirà,riaggiornando, la sua Scuola e perché ha fallito come progetto ?Amaranta, e le sue minacce di stampo mafioso,come lei ebbe a rinfacciarle,basterebbe ?


Chi le ha detto che ho "fallito" con la mia Scuola ?


Quale si immagina fosse il mio fine ?


Crede che una mente non-giudaica abbia lo stesso concetto di SUCCESSO di una giudaica ?


Nietzsche ha dato all'umanita' il suo libro piu' grande (dell'umanita' , intendo ) , lo Zarathustra..... quante menti crede che l'abbiano letto , e di quelle che l'hanno letto , quante siano state in grado di comprenderlo ?


Cosi' , non è il successo da velina o da berlusca che misura la grandezza di un'opera....


17-Lei,è notorio,ha pianto per Yassin.Sono un mostro se penso che non piangerà per i bambini israeliani embarghizzati o perché ho appena testè insinuato che il mostro sia lei ?


Pensare che Israele soffre , e pianga i suoi figli a causa dell'osso che ha addentato ingiustamente e che non vuol mollare neanche se viene sprangato in testa , come un cane rabbioso , non fa che aumentare il mio disprezzo...


Come si fa ad avere pieta' di un cane cosi' avido e cosi' protervo ?


Ho pianto per il povero Yassin....


Ovviamente , non ho dubbi che il mostro sia lei....


18-M.Martinez ed Haramlik.Il primo ascrive un valore etico in negativo,come disvalore di oppressione e disumanità,alla Stella di Davide.La seconda ,seguendolo, convintamente afferma la sgradevolezza ontologica del sottoscritto per il mero fatto di ostentarla sul proprio sito ed arriva a desiderare che il genero,Israel,cambi nome.Il sol dell'avvenire o è cosa buona e giusta ?


Conosco Martinez e mi piace al 70%... ritenendolo schiavo di un inguaribile" moderatismo" ad oltranza... Non conosco l 'altro nome ...


Il sol dell'avvenire è uno specchietto per le allodole....


19-Non crede alla banalizzazione del Bene,partendo da quella del male,apportata dalla Harendt ?


L'opera della Harendt è una totale falsificazione... beata la mente che puo' riuscire a liberarsi....


Ovvio che aveva delle "nobili" motivazioni , pur sempre falsificazione resta...


20-Rimarrà solo Satiricom,ovvero "Freaks",di Msn ed il mondo delle sue comm politiche alla resa dei conti finale ?


Che ne so... non faccio l'indovino sulle questioni irrilevanti...


21-Paolo di Tarso.E'paradossale che il degiudaizzatore del cristianesimo sia considerato l'autore della più brillante operazione d'intelligence del giudaismo stesso ?Ciò fa di Nietzsche un antisemita benché odiasse i tipi alla Forster ?


Esistono due tipi di "antisemiti ".... Il tipo becero e ignorante , con una personalita' razzista che puo' essere nutrita con qualsiasi escremento razzista , e questo è il tipo del cognato di Nietzsche o del razzista medio antimusulmano italico di oggi....


Esiste il tipo nobile e aristocratico alla Nietzsche , che sa quale privilegio abbiano gli ebrei nella "contaminazione " dell'umanita'....


Nietzsche è dunque antisemita in questo secondo senso e la sua teoria del "grimaldello Paolo" è affascinante ala luce del servilismo che il cristianesimo dopo due millenni , ha mostrato nei confronti del giudaismo...


22-Lei ha più volte definito Egalitè un ebreo sguinzagliato a seminare sionisticamente in maniera soft  e velata.Il sottoscritto rappresenta,allora,la Soluzione Finale ?


No , lei è il tipo classico dell' "ebreo "...egalite' il tipo classico dell' "ebraizzato servo degli ebrei " che si colloca politicamente a sinistra e di cui la sinistra pullula....


23-I nuovi iscritti al gruppo,Muezzin=Canc=Red et similia,sostengono l'idea che AA sia una montatura sionista. .Non le nascondo che penso abbiano probabilità di un seppur minimo spessore soltanto se lei fosse il loro ghostwriter,oltre che ideologo.E'da vedere in quest'ottica il recente riconoscimento ,da parte sua,dell'Olocausto ?


Non sono cosi' ghost.... per me l'apparizione di quei tipi è stata una piacevole sorpresa...


Non credo che AA sia nata con intenti consapevoli sionisti... Il sionismo di certa sinistra è inconsapevole.. è nella sua matrice , fin dai tempi di Lenin o di Trozsky...


24-Chiuda con una previsione ed un "all'armi".

Durerà  più a lungo di lei in Arsenale il sottoscritto perché è ebreo o perché lei non lo è ?

Mi fa ,poi,un bando d'arruolamento dei corpi internazionali della pace per fare la guerra ai sionisti,spiegandomi perché dovrebbe riuscire dove il Muftì Husseini ha fallito.

Le do l'abbrivio:Il grido di dolore…


Io non ho problemi di durata... so che posso durare l' attimo di respiro di una falena , dacche' il bottone di comando , qui , come altrove , ce l'hanno sempre gli ebrei...


Non è singolare , questo si , che il bottone di comando( in questo caso dell' espulsione ) lo vogliate sempre voi ?.....


*********


Ti faccio vedere cosa dice un antisionista.

 




permalink | inviato da il 12/10/2004 alle 16:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


1 ottobre 2004

Narcisa,senza ritegno..


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Narcisa,senza ritegno…

Mailto:
Ciao,Niki
Ci stai ad essere intervistata da me ?Sarà tutto pubblicato su Arsenale.Una chiacchierata a braccio,senza filtri e ritegno.
Enzo 


@@@@@@@@@@@@@@@

 
1-I Ds ed i radicali se le stanno dando di santa ragione da tempo sui referendum anti-40 ed il chi boicotta cosa.La tua opinione di militante diessina e referendaria.

 
La mia opinione è già stata resa "pubblica" (nel senso: nel nostro ambito),ma la riassumo volentieri. Credo che il ricorso al referendum si sarebbe potuto evitare, e il motivo è solo tattico: se, difatti, non si riuscirà a portare l'elettorato, nella misura prevista della maggioranza, alle urne,anche la 194 sarà carta straccia. Credo inoltre che su questioni etiche di
tale portata una parola importante debba essere data dagli scienziati. In ogni caso, le firme sono state raccolte, nonostante le polemiche: l'unica cosa che posso augurarmi è che la prossima campagna elettorale per far votare il/i referendum non veda ulteriori lacerazioni nel fronte laico.

 

2-Cosa ne pensi del laissez faire in campo scientifico ?Ritieni compatibile con il diritto alla salute per tutti il dovere di ossequiare le coscienze di una parte ?

 

Io non credo che in campo scientifico non debbano esserci anche regole e "paletti". Credo che occorra prima mettersi d'accordo su due o tre principi: la laicità delle leggi dello stato e i diritti inalienabili della persona. Non mi piacerebbe, anzi, avverserei, la creazione di un clone dell'essere umano: peraltro mi sembra che anche la pecorella Dolly non abbia avuto una bella vita. Ma credo, invece, che la scienza possa
utilizzare gli embrioni per curare malattie per le quali non c'è
alternativa. Io credo che in questi casi debba sempre essere al centro del dibattito la vita e la sua qualità.
No, non penso affatto che la generalità delle persone debba correr dietro alle coscienze di chicchessia: se così fosse, dovremmo, per assurdo,vietare le trasfusioni perchè ciò è nella "coscienza" di un testimone di Geova. Con tutto il rispetto per tutte le religioni e tutte le coscienze,ciò sarebbe ovviamente contrario al principio della vita e della sua qualità.

 

3-In sintesi,un giudizio sul futuro politico dei principali esponenti del csx:Rutelli,Veltroni,Bertinotti.Ve ne sono altri ?

 

Ve ne sono troppi e troppe poche donne fra loro, purtroppo. Credo che Rutelli sia destinato a fallire: la sponda di Follini è franata. Veltroni ha un grande carisma personale e indubbie doti politiche, se con queste si intenda la capacità di mantenere fermi i propri valori mediando con sensibilità diverse. Penso stia studiando da "premier", ma non credo che la faccenda sia all'ordine del giorno: troppo casino nella Margherita per poter pensare oggi ad un "regista" diessino nella coalizione. Bertinotti è indispensabile alla sinistra: un'organizzazione alla sinistra del centro-sinistra rende democratico il dibattito. Se non ci fosse, quello spazio, quelle domande e quei bisogni (VERI), sarebbero destinati al caos.


4-Moderare la destra,questa l'utilità di Gianfranco Fini.Ma An esiste sul serio oppure deve parlarsi di un Forza Italia 2 meno abbiente ?

 

Beh, non è che il "nostro eroe di fiuggi" non abbia problemi. Lui forse vorrebbe una Forza Italia 2, ma Roma è invasa da settimane da un manifesto:"è nata la lista Storace". Storace è uno che nelle questioni "ci sta dentro", come si usa dire. "Ci sta" da ex squadrista, ma C'E'. Non sarà facile per noi batterlo alle elezioni, ma non sarà facile neanche per Fini
zittire la destra sociale, che, peraltro, risulta vincitrice (in ambito AN) alle ultime europee.

 

5-Quanto risenti della preparazione culturale sull'ebraismo di casa nella tua famiglia nella visuale che puoi avere del sionismo ?

 

Credo che ognuno di noi risenta dell'ambiente culturale nel quale è cresciuto, specie se ha avuto un padre come il mio che ti regalava libri dall'età di 6 anni. Devo ammettere che non fu mai fazioso nell'imporre letture a noi figli, e, anzi, voleva sempre che leggessimo tutto, una tesi e la sua antitesi. Discussioni su sionismo, semitismo e islamismo ci sono state in casa mia già da una ventina d'anni a questa parte, e come tutti i ragazzi adolescenti, io e mio fratello, anche solo per spirito di contraddizione, eravamo islamisti convinti. I litigi erano frequenti, con mio padre. Poi si cresce, si studia di più, si comprende e si cambia. Ma,indubbiamente, il fatto di averne così tanto discusso, anche per poi accorgermi dopo anni che "aveva ragione papà (almeno un pò)" è stato importantissimo per capire che le cose possono essere anche esaminate da punti di vista diversi, e senza rinunciare ai propri valori.


6-Come si batte Berlusconi:di testa o di pancia come quei manifesti diessini sull' "arrivare alla fine del mese" ?

 

La comunicazione politica corretta ha bisogno di entrambi gli elementi. Ma in genere la "pancia" funziona su più persone.

 

7-Gioverebbe a qualcuno stornare l'attenzione dalla macelleria irachena per guardare meglio a ciò che sta succedendo a casa nostra,ovvero alle Italie regionali ?

 

Gioverebbe alla democrazia in questo paese. Meglio ancora sarebbe parlare di entrambe le cose: non a caso lo stesso governo che va in guerra (ma naturalmente dice che non ci va, siamo lì in "pace", no?) si inventa una nuova Costituzione in tre giorni. Beh, è la coerenza della malvagità e dell'idiozia.

 

8-Riformismo significa emendare anche l'impossibile(ogni riferimento a Violante e l'art. 1 della devolution è casualmente voluto) ?

 

Questa è una domanda difficile, non perchè io non sappia rispondere, ma perchè prevede diversi "preamboli". In primo luogo quello sul riformismo. E lì Violante ha torto. Riformismo non significa che si debba giudicare ogni innovazione come una riforma: non a caso esiste il termine "contro-riforma".
Tali sono tutte le "riforme" del centro destra. Poi c'è un discorso da fare riguardo agli emendamenti possibili, probabili e/o necessari. Si può pensare, legittimamente, da sinistra, che contro la destra si vota sempre no e basta. Si può anche ritenere, però, che si vive nel medesimo paese, che ogni "riforma" cadrà sulla testa di milioni di persone e che, DA SINISTRA,si possa cercare di migliorarla. In questo quadro io credo che non esista un'unica formula magica. Ad esempio una legge finanziaria io cercherei sempre di migliorarla, perchè incide DIRETTAMENTE, IMMEDIATAMENTE e drammaticamente sui destini di tutti. Certo, non è facile distinguere e decidere: anche la (contro)riforma della giustizia o della scuola incide sui cittadini. La capacità di discernere però è tutto quello che si chiede (e non è poco) ad un dirigente politico eletto in Parlamento.

 

9-Cosa è successo davvero,nella fattispecie, nei gruppi diesse Camera-Senato?E'vero che Violante ha licenza di assoli perchè viene mandato avanti a tastare il terreno a "destra" ?

 

Tutti i gruppi camera e senato, di ogni formazione politica, hanno "contenziosi" in corso. E' un pò tradizione che i senatori si considerino "saggi" e facciano valere una specie di
"snobismo nobiliare". Violante inviato da qualcuno? Piuttosto difficile. Ha un ego smisurato, sicuramente anche in gran parte giustificato. In genere "invia", non viene "inviato".

 

10-Un giudizio franco e spietato sull'emergenzialismo dei '70 oggi.Non si poteva semplicemente dire che Pecchioli era un compagno che sbagliava,stendendo un velo pietoso sul resto del partito, anzichè iscriversi al fronte della gioventù perduta del sig.Spataro ?

 

Non si poteva no. Come non si può oggi. Non si lasciano spazi vuoti, nè in politica nè nel tessuto civile.

 

11-Io sono a favore dell'abolizione del 41 bis.Tu ?

 

No, sono contraria alla sua abolizione. Sono favorevole a sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema carcerario.

 

12-Francesca Mambro ha diritto di poter parlare in pubblico,ovvero ha diritto a vivere non come una sopportata ?

Ha diritto a vivere sì.
Spettacolarizzare la sua presenza mi sembra onestamente uno schifo. Un conto è che lei "chieda la parola". Un conto, invece, invitarla come ospite d'onore.

 

13-Nel web sei arrivata dal forum dell'Unità.Zarathustra e gli altri "storici"di Naviganti attivi da quello di Repubblica.Non credi che si possa avocare in questo caso,come per Sharon a Sabra e Chatila,una carenza di controllo per i direttori dell'epoca dei due quotidiani,prefigurandone
l'ampliamento di responsabilità
?

 

Ossignore. Direi di no. Cosa doveva fare il direttore di Repubblica a Zara? Censurarlo? Sparargli?

 

14-Come valuti l'avvenire delle communities oltre il momento contingente della guerra in Iraq?Credi che resisteranno nel cloroformio di un premierato Prodi ?

 

Quali communities? Arsenale, per esempio, vivrà un momento di gloria se Prodi dovesse essere eletto. Altre comm si troveranno un pò più a disagio.
Ma tutto sommato mi sembra ci si trovino già oggi.

 

15-Hai la possibilità di scrivere quello che ti pare su qualsiasi cosa tu voglia senza assumertene responsabilità.Scrivi di seguito
   ,così che incorporata nella domanda sarò io ad averlo fatto.Sii crudele con qualche nick su Msn:detta da me,sarà credibile.

 

Molto perfida questa domanda, George. C'è un'unica cosa che vorrei scrivere su un unico nick di Msn, ma mi sembra disonesto farlo dire a te.

 

16-Ultima:ti sei sentita stupida nel rispondere a queste domande che agli occhi di chi ci osserva,internettiani compresi, sembreranno frutto della spirale narciso-patologica del web ?No,perchè personalmente mi sono sentito
Napoleone.Se ti piacciono i corsi (ed i ricorsi,quando si dice
azzeccagarbugli),lo rifacciamo
.

 

Questa è la risposta di Omen? ahahah,copiata per errore?
No, non mi sento stupida a rispondere, come a fare, domande su argomenti che mi interessano. Anzi, mi piace molto parlarne. Narciso? Ma io sono
narcisista!

°°°
Che Fenomeno…
E ora,come nei cineforum d'un tempo,il dibattito.No
?

@@@@@@@@

 

In preparazione:Wu Ming 1

 




permalink | inviato da il 1/10/2004 alle 14:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


1 ottobre 2004

"Occhio a George"

Parte la rubrica "Occhio a George",interviste realizzate in un progetto della comunità Arsenale Antifascista.La presente vale come archivio. 




permalink | inviato da il 1/10/2004 alle 14:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia     ottobre       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario
Mailing list
Socrate libero
Ultra
Scripta
Rive gauche
Blogging for blogging
Conversazioni con Nemo
Siamo tutti curdi?No
Occhio a George
Dalla parte del torto al moralmente inferiore
Free Barghouti
Besame Giuda
Se questa è una pena
Doctor J

VAI A VEDERE

Giornalettismo
Arsenale Antifascista
Em.ma
Syd Barrett
LaBlogspia
Carmilla
Radicali
Ricordiamocene
Cecenia sos
Il sig.Gallo
Zanna-da leggere
Dinamico trio
Insolitacommedia
Daw
Dandy
Miele
Rolli
Europa
Edoneo
Camillo
Ghirone
Oiraid
Panther
Bella Ciao
Il Salotto
Harry
Eremo Eretico
Liblab
Azione parallela
Watergate
Olifante
LottaContinua
Fetish
Comunitarismi
M


 
Dedicated to Mr. Arnold Layne








TEPPISMO BLOGGHISTICO GRATUITO
"Erotismo dialettico "by Tequila

L'impotenza della sinistra nei '70 si chiama Lotta armata.
Oggi , Marco Travaglio
.







IL POLITICO DELL'UTRI E' SEMPRE CREDIBILE DI PER SE'


L'UOMO DELL'UTRI HA DIRITTO DI VIVERE PIENAMENTE LA PROPRIA INNOCENZA

 

 

 

 

 




 

 

 

 

 

 


LIBRO FIRME A SOSTEGNO DELLA LIBERAZIONE DEL SIG.M.BARGHOUTI

Firmate per la liberazione del sig. Marwan Barghouti
Nome e cognome : **
Il mio recapito è : **
Il mio messaggio è : **
Commento:
This message is private

 

Barghouti:free or not free
Siete d'accordo con la liberazione di Marwan Barghouti ?

Si
No
Si , ed il perchè lo allego nei commenti
No , ed il perchè lo allego nei commenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Poll
Eutanasia:si / no

Vivere soffrendo per i vivi
Vivere soffrendo per Dio(e derivati)
La morte è una libera opinione come qualsiasi altra
La morte è mia e la gestisco io
La vita è tua ma la gestisco io,che ti amo


Current Results

 

 

 

 


 

andykaufman@libero.it

Garantismo selvaggio , dalla parte del torto